Ambiente e territorio

Emissioni Laminam di Borgotaro, Gibertoni (M5s): avviata veramente la Via?

La domanda è contenuta in un’interrogazione, firmata dalla consigliera del Movimento 5 stelle, nella quale invita anche a sospendere le attività che si presume siano causa dei malori

Giulia Gibertoni (M5s)

Giulia Gibertoni incalza la Giunta sulle emissioni odorigene a Borgo Val di Taro: “La valutazione di impatto ambientale è stata realmente avviata dopo l’annuncio dell’assessore all’ambiente Paola Gazzolo?”. La domanda è contenuta in un’interrogazione, firmata proprio dalla consigliera del Movimento 5 stelle, in cui vengono ripercorsi i momenti che hanno portato la Regione a istituire il tavolo di garanzia e dove viene ricordato come fu la stessa azienda a dirsi disponibile a sottoporsi alla valutazione di impatto ambientale e sanitario.

“È stato acclarato- rimarca nelle premesse la pentastellata- che nel periodo di sospensione dei lavori di produzione dell’azienda, le segnalazione e i malesseri registrati abbiano subito un calo vertiginoso, confermando così la relazione tra emissioni e problemi di salute”. La consigliera invita perciò l’esecutivo regionale a “stabilire una data precisa entro la quale definire un metodo condiviso di analisi dei profili sanitari nonché una entro cui i risultati degli studi saranno a disposizione del tavolo di garanzia”.

Citando nuovamente le parole dell’assessore Gazzolo, che aveva specificato come la Via seguirà le nuove norme dettate dalla legge approvata lo scorso aprile in Assemblea, Gibertoni chiede al Governo regionale “se non ritenga opportuno prevedere a breve un’istruttoria pubblica”. La consigliera M5s domanda infine “quale costo venga addossato all’azienda per le attività sperimentali di monitoraggio e analisi”. E lancia una proposta: “Sospendere le attività che si presume siano la causa dei malori dei cittadini”.

(Andrea Perini)

Ambiente e territorio