Area: Bologna

1 dicembre 2015

L’assessore alle Politiche per la salute: “Risparmi attesi attraverso la riduzione dei primari e l’attuazione di piani di rientro per le realtà che più spendono, come Bologna e Ferrara”. E sull’Ospedale di Novafeltria: “Nessun ridimensionamento, investimento di 5 milioni di euro per la casa della salute”. M5s contrari al non passaggio in Aula. Sel: “Tutelare le aree svantaggiate e quelle di montagna”

1 dicembre 2015

In una interrogazione, il consigliere chiede alla Giunta le ragioni del mancato coinvolgimento rispetto all’acquisizione di Palazzo Ratta-Pizzardi

30 novembre 2015

Interrogazione alla Giunta del consigliere in merito al trasferimento di tutta l’attività nel nuovo magazzino del farmaco in zona Interporto: “Il ricorso a personale esterno da parte della Farmalvarion comprometterebbe la stabilità occupazionale degli attuali dipendenti”

27 novembre 2015

Per la figura di garanzia dell’Assemblea legislativa “scontiamo un ritardo normativo considerevole rispetto all’evoluzione della società, legge lascia incertezze”

27 novembre 2015

Il consigliere denuncia la situazione visibile da giorni in viale Aldo Moro 28

26 novembre 2015

Venerdì 27 novembre, in rappresentanza dell’Assemblea legislativa, dalle 11 a Palazzo D’Accursio

26 novembre 2015

In una interpellanza, il consigliere chiede alla Giunta di far rispettare il contratto di servizio a Trenitalia, in una situazione in cui a pagare sono i pendolari, e di iniziare la sostituzione del materiale rotabile a cominciare proprio dalla linea che collega Bologna a Porretta Terme

25 novembre 2015

Un convegno in Assemblea legislativa affronta il tema dell’educazione come asse fondamentale da cui partire nella prevenzione e contrasto della violenza contro le donne. Saliera: “Tenere alta la guarda per una battaglia di cultura e civiltà”. Mori: “Al lavoro sul Piano regionale, maggiore ruolo per i Centri antiviolenza e i territori”. Petitti: “Gli uomini siano protagonisti del progetto”

25 novembre 2015

La mobilità sostenibile, si legge nell’interrogazione alla Giunta presentata dal consigliere, rappresenta “uno dei cardini per lo sviluppo dell’area appenninica e non può prescindere da un efficiente funzionamento della ferrovia”