Area: Modena

17 marzo 2016


wp booster error:
td_api_base::mark_used_on_page : a component with the ID: td_324x160 is not set.

La Giunta illustra il documento nella seduta congiunta delle commissioni Cultura, Politiche sociali, Territorio: parere positivo con i sì di Pd e Sel, contrari Ln, M5s, Fi e Fdi-An. Confronto fra i Gruppi: “Teniamo insieme regole, diritti e doveri” – “Legge ingiusta e indulgenza, servono sanzioni”. In Emilia-Romagna sono presenti 3.077 Rom e Sinti (nel 2012 erano 2.745), di cui 1.081 minori (35,13%), gli insediamenti sono 182, in 38 comuni

16 marzo 2016

In rappresentanza dell’Assemblea legislativa, giovedì 17 marzo alle 10 all’Auditorium Fondazione Marzo Biagi

15 marzo 2016

In una interrogazione alla Giunta, i due consiglieri M5s sottolineano il fatto che “dal 1^ marzo il numero di treni sulla linea di Fer è sceso a tre unità, così che ben dieci corse sono realizzate con autobus sostitutivi” e chiedono quindi “quando i treni promessi saranno usati sulla Modena-Sassuolo”

15 marzo 2016

Il consigliere, attraverso un’interrogazione alla Giunta, vuole inoltre sapere “se economicamente non convenga allacciare le utenze, ora contaminate, con l’acquedotto di Modena, risolvendo così definitivamente il problema dell’inquinamento e delle enormi spese di manutenzione degli impianti”

14 marzo 2016

Nell’atto ispettivo, i consiglieri Ln scrivono che “solo una delle tre proposte progettuali elaborate dall’Ente di gestione ricomprenderebbe tutti i 14 comuni interessati, e sarebbe, peraltro, la più onerosa”

14 marzo 2016

Per la consigliera, che ha presentato una interrogazione alla Giunta, si assiste al paradosso per cui “le tecnologie informatiche anziché consentire risparmi di spesa nella gestione dei dati clinici diventano una spesa inutile”. Il caso delle tre aziende sanitarie di Modena

11 marzo 2016

In una interrogazione, il consigliere chiede alla Giunta di intervenire per rimediare a una situazione causata dalla “vetustà” dei mezzi

11 marzo 2016

Negli ultimi anni, si legge nell’atto ispettivo rivolto alla Giunta, si sarebbe assistito alla “progressiva demedicalizzazione di alcune postazioni, con contestuale sostituzione del medico con l’infermiere”, “come in provincia di Modena, per le ambulanze di Zocca e Montese”. Il consigliere sottolinea anche l’assenza di “linee guida regionali”

10 marzo 2016

Il consigliere chiede alla Giunta di chiarire come verranno garantite ai medici le coperture assicurative e i necessari strumenti operativi