Area: Parma

11 maggio 2016


wp booster error:
td_api_base::mark_used_on_page : a component with the ID: td_324x160 is not set.

Confermati 200 mila euro nel 2016 per sostenere l’equo e solidale. Attualmente sono 13 i soggetti del commercio equo solidale in Emilia-Romagna, per un totale di 26 botteghe: 7 in provincia di Modena, 5 nel bolognese, 3 nel ravennate, 3 nel reggiano, 3 nel riminese, 2 nel ferrarese, 2 nella provincia di Forlì e Cesena, una a Parma)

27 aprile 2016

L’auspicio della figura di garanzia dell’Assemblea è che “laddove possibile, in un congruo contemperamento fra esigenze di sicurezza e tutela dell’equilibrio psico-fisico delle persone, possano essere superate talune rigidità”

21 aprile 2016

Nell’interrogazione si chiede alla Giunta se sono state rispettate le procedure standard previste, se è stata riscontrata la sofferenza fetale e se sono stati preventivamente allertati i puericultori

20 aprile 2016

In un’interrogazione alla Giunta i due consiglieri evidenziano che i dipendenti “chiedono un aumento dell’organico fisso, per lavorare in sicurezza e garantire un servizio efficiente ai cittadini”

20 aprile 2016

Il consigliere in una interrogazione segnala che “da tempo pervengono, da parte di privati cittadini e soggetti concessionari, note di disappunto nelle quali si lamenta l’inefficienza operativa di alcuni soggetti”

14 aprile 2016

Concluso l’iter del bando che finanzierà con 150 mila euro i Viaggi della Memoria promossi da scuole, istituti storici comuni e associazioni dell’Emilia-Romagna e che coinvolgeranno circa 3250 studenti.

12 aprile 2016

Le opposizioni scelgono di astenersi. Ln e Fdi-An: “Manca il dettaglio degli interventi”; M5s: “Si finanziano cantieri ancora aperti come Cona”. Il Pd invece rivendica “un altro segnale importante di attenzione ai bisogni degli emiliano-romagnoli, minoranza chiede più dettagli di quelli che ha voluto il ministero per erogare i fondi”

7 aprile 2016

Il consigliere sollecita la Giunta a “sostenere interventi di derattizzazione nelle zone dove vi sono numerose segnalazioni e maggiori pericoli per la salute, anche superando l’inerzia delle amministrazioni locali”.

6 aprile 2016

Il consigliere chiede inoltre alla Giunta “se il Gruppo Iren abbia dato in appalto a terzi opere o servizi usando la formula della trattativa privata”. E, in caso di risposta affermativa, vuole sapere “in cosa consistano tali opere, servizi o forniture e quale sia l’ammontare”