Area: Valli Taro e Ceno

15 settembre 2015


wp booster error:
td_api_base::mark_used_on_page : a component with the ID: td_324x160 is not set.

Risoluzione all’Assemblea legislativa: “Le province di Piacenza, Lodi e Cremona (che assieme rappresentano una popolazione di quasi 900.000 persone) verrebbero private oltre che della Prefettura, anche della Questura e del Comando provinciale dei vigili del fuoco”

15 settembre 2015

Interrogazione alla Giunta: “Allagamenti, esondazioni di canali e smottamenti avrebbero provocato rilevanti disagi alla viabilità, con conseguenze di isolamento per alcune frazioni” in provincia di Parma

11 settembre 2015

Interrogazione alla Giunta per sollecitare un immediato intervento nei confronti del Governo: “Numerosi gli obiettivi sensibili, strutture che per le loro caratteristiche potrebbero essere oggetto di attentati terroristici; in particolare, la centrale nucleare di Caorso e l’aeroporto militare di San Damiano”

10 settembre 2015

Il consigliere interroga la Giunta sulla chiusura dei punti-nascita con meno di 500 parti all’anno, chiedendo, tra l’altro, se sia stato realizzato un piano strategico per evitarne la soppressione

10 settembre 2015

Il Garante Fadiga: “L’Emilia-Romagna può essere pilota nell’integrazione dei dati”. Il procuratore presso il Tribunale per i minorenni, Pastore: “Importante tappa per promuovere la loro tutela”. 2.572 i ragazzi accolti, il maggior numero nelle province di Bologna, Modena e Forlì-Cesena

7 settembre 2015

Interrogazione alla Giunta: “Il Comune di Sala Baganza avrebbe erogato al Museo Guatelli, dal 2003 a oggi, 123.323 euro, somma che sembrerebbe eccesiva anche a fronte del perdurare della crisi”

4 settembre 2015

“Violata normativa regionale”. Il consigliere Ln sollecita l’intervento della Regione

4 settembre 2015

Nell’interrogazione, il consigliere afferma che “la gara indetta da Iren evidentemente tende a garantire il massimo profitto agli azionisti, scaricando le conseguenze sul territorio senza portare nessun vantaggio alle tariffe dei cittadini”

3 settembre 2015

Secondo i due consiglieri “con una base d’asta così bassa si abbassano anche le garanzie a tutela della legalità nei servizi pubblici”