COMUNICATO
Governo locale e legalità

Fusione Comuni. Baricella-Malalbergo, Piccinini (M5s): stop propaganda pro fusione

In un’interrogazione la consigliera punta il dito contro la campagna informativa dei due Comuni, a suo giudizio in modo univoco pro fusione, e chiede un nuovo studio di fattibilità

Il progetto di fusione dei Comuni di Baricella e Malalbergo, nel bolognese, per il quale si è da poco conclusa la revisione dello studio di fattibilità dopo che il Comune di Minerbio, in seguito all’esito del referendum, si è ritirato dal progetto originario di fusione a tre, è oggetto di un’interrogazione presentata in Regione da Silvia Piccinini (M5s).

Secondo la consigliera gli strumenti informativi utilizzati dalle due amministrazioni comunali veicolerebbero un’impropria propaganda a sostegno della fusione dei Comuni.

Da qui la richiesta alla Giunta regionale “di effettuare un nuovo studio di fattibilità, e non una mera revisione di quello originario, e di avviare una campagna informativa democratica e diretta a suscitare la libera discussione senza influenzare i cittadini”.

(Luca Govoni)

Governo locale e legalità