COMUNICATO
Assemblea

Regione. Bilancio, ok dalla commissione Cultura e Lavoro

Sì di Pd, Si e Misto-Mdp, contrari Ln, M5s, Fi e Fdi-An, al previsionale 2018-2020, al collegato alla legge di stabilità e all’aggiornamento al Defr 2018

Investire sulle persone e sulla generazione e trasmissione di competenze individuali e collettive per la specializzazione, sulla digitalizzazione e sull’internazionalizzazione per rafforzare quelle capacità di sistema che generano sviluppo, innovazione, nuova occupazione e coesione sociale. Questi gli obiettivi prioritari delle politiche per l’istruzione, la formazione professionale, l’università, la ricerca e il lavoro e del coordinamento delle politiche europee allo sviluppo per il 2018-2020. Obiettivi al cui raggiungimento concorre prioritariamente il Programma operativo regionale Fondo sociale europeo 2014-2020 che nel 2018 prevede un cofinanziamento di risorse regionali pari a oltre 23 milioni di euro, che permetteranno di investire complessivamente 156 milioni: su rete politecnica regionale, piano triennale alte competenze, rete attiva per il lavoro, fondo regionale disabili, diritto allo studio, programmi di cooperazione territoriale europea, strategia nazionale aree interne, edilizia scolastica e azioni a favore di persone fragili e vulnerabili.

Incrementate le risorse a disposizione del sistema culturale regionale, 35 milioni di euro nel 2018, destinate al recupero di sedi adibite a spettacolo e di immobili di valore storico e culturale, al sistema bibliotecario regionale, archivistico e museale, a progetti di valorizzazione del territorio e del patrimonio storico, artistico e culturale, a iniziative a sostegno della filiera della produzione musicale e a programmi per il settore cinematografico e audiovisivo. Previsti stanziamenti per progetti speciali e celebrazioni collegate alle figure di Dante, Rossini, Leonardo e Fellini. Nel settore delle politiche giovanili sono previsti investimenti nel 2018 pari a 610mila euro. Programmati anche interventi legati alla promozione della legalità e alla valorizzazione della cittadinanza e dell’economia responsabili, volta all’attuazione coordinata delle politiche regionali a favore della prevenzione del crimine organizzato e mafioso.

Riguardo ai centri di formazione professionale gestiti dai Comuni, Gianluca Sassi (M5s) insiste sull’importanza del servizio pubblico svolto e chiede garanzie sul fatto che vengano finanziati da fondi regionali.

Sulla legge per lo sport, interviene Manuela Rontini (Pd) che chiede che nel 2018 vengano stanziate le stesse risorse del 2017.

La commissione Cultura, scuola, formazione, lavoro, sport e legalità, presieduta da Giuseppe Paruolo, ha dato parere positivo, con il sì di Pd, Si e Misto-Mdp, contrari Ln, M5s, Fi e Fdi-An, al bilancio previsionale 2018-2020, al collegato alla legge di stabilità e all’aggiornamento al Defr 2018, per le materie di competenza.

(Cristian Casali)

Assemblea