Infrastrutture e trasporti

Montalti (Pd) alla Giunta: urge riapertura dello svincolo Canili-Balze dell’E45

La consigliera chiede alla Giunta di sollecitare i soggetti competenti affinché il tratto viario sia messo in sicurezza e riaperto con urgenza, ponendo fine ai disagi per cittadini e imprese

Lia Montalti
Lia Montalti (Pd)

Sullo stato dei lavori di messa in sicurezza del viadotto situato lungo lo svincolo “Canili-Balze”, sulla strada statale 3 Bis “Tiberina” E45, nel cesenate, interviene con un’interrogazione in Regione Lia Montalti (Pd). La consigliera chiede alla Giunta regionale di sollecitare i soggetti competenti (Anas in testa) affinché il tratto viario sia messo in sicurezza con urgenza, così come tutta la E45 che attraversa la Valle del Savio, in modo da evitare il perpetuarsi di disagi per cittadini e imprese.

Lo svincolo in questione – ricorda l’esponente dem – è chiuso al traffico in entrambe le direzioni (entrata e uscita direzione Roma) dallo scorso 18 maggio a causa di un cedimento strutturale sul cavalcavia. Tra Pieve Santo Stefano e Canili non esiste viabilità alternativa alla E45 e chi viaggia sulla statale, così come chi risiede nella zona, è costretto a uscire a Verghereto, 6 chilometri più avanti, per poi tornare indietro. Anche la vecchia strada provinciale, che percorre lo stesso tracciato della E45, è da anni chiusa al traffico per mancata manutenzione, causando così notevoli disagi per chi vuole dirigersi in Toscana, costretto ad allungare di diversi chilometri il percorso.

Da qui l’iniziativa di Lia Montalti, che si fa interprete dei rilevanti disagi causati dalla chiusura dello svincolo a chi lavora e risiede nella zona e alle attività produttive che vi operano.

(Luca Govoni)

Infrastrutture e trasporti