Infrastrutture e trasporti

Infrastrutture Piacenza. Ponti sul Po, Foti (Fdi-An) insiste sulla “situazione di isolamento della provincia”

Il capogruppo segnala la protesta delle categorie economiche: “Investire ministero Infrastrutture e gestire emergenza con Regione Lombardia”

Il consigliere Tommaso Foti di Fratelli d’Italia-An, con la presentazione di un nuovo atto ispettivo, sollecita l’attenzione della Giunta regionale sulla “situazione di isolamento della provincia di Piacenza a causa dello stato dei ponti sul fiume Po”.

Tutti i ponti stradali sul fiume Po che collegano la provincia di Piacenza con le province lombarde di Pavia e Cremona, spiega il capogruppo di Fdi-An, “risultano chiusi al traffico pesante e ai mezzi d’opera”. L’unico collegamento con la Lombardia, prosegue, “è costituito dai ponti autostradali, con aggravi di costi e di tempi che mettono a dura prova la capacità di tenuta di un settore importante dell’economia piacentina come quello dell’autotrasporto e, conseguentemente, anche delle attività collegate”.

Nell’interrogazione si evidenzia che i rappresentanti piacentini di Confindustria, Cna, Libera artigiani e Unione provinciale artigiani, attraverso una nota trasmessa all’assessore regionale, hanno manifestato forte preoccupazione per il problema.

Foti chiede quindi all’esecutivo regionale “quali interventi urgenti intenda mettere in opera per porre rimedio alla grave situazione di isolamento che, nell’inerzia, va giorno dopo giorno aggravandosi”. Vuole anche sapere “se della questione sia stato investito il ministero delle Infrastrutture e, in caso affermativo, con quali esiti” e “se non si ritenga di avviare con immediatezza un tavolo di confronto con la Regione Lombardia per coordinare le attività da mettere in campo per fronteggiare l’emergenza”.

(Cristian Casali)

Infrastrutture e trasporti