Imprese lavoro e turismo

Lavoro. Foti (Fdi): dipendente regionale demansionato e trasferito, Giunta chiarisca

Il consigliere ha presentato un’interrogazione su presunte irregolarità, denunciate da un dipendente regionale, nella gestione dei bandi dedicati alla ricerca e alla sperimentazione in agricoltura

Tommaso Foti (Fdi)

È Tommaso Foti di Fratelli d’Italia a presentare un’interrogazione alla giunta su presunte irregolarità, denunciate da un dipendente regionale già dal 2014, nella gestione dei bandi dedicati alla ricerca e alla sperimentazione in agricoltura, “favoritismi nei confronti di alcuni beneficiari, assenza sistematica di controlli sulle spese, oltre alla manipolazione di una gara”.

Fino al novembre 2016, rimarca il consigliere, “non sarebbero state attivate procedure per verificare i fatti segnalati, risulterebbe invece un demansionamento del dipendente, seguito addirittura dal suo trasferimento ad altra sede”. L’autorità anticorruzione regionale avrebbe poi, spiega il politico piacentino, “avviato un’indagine interna che sarebbe stata limitata alla sola audizione di due dei dirigenti interessati, che si sarebbero limitati a smentire i fatti segnalati, senza peraltro produrre a sostegno elementi concreti”. Inoltre, prosegue, “non si sarebbe mai proceduto a richiedere al segnalante l’esibizione degli elementi probatori”.

Pertanto, Foti vuole sapere per quali ragioni, a distanza di più di un anno, l’indagine interna non sia ancora conclusa e chiede quindi se la Giunta regionale intenda accertare eventuali cause e responsabilità sulla vicenda. Infine, richiede informazioni sul demansionamento e il trasferimento del dipendente.

(Cristian Casali)

Imprese lavoro e turismo