Imprese lavoro e turismo

Lavoro Modena. Si: Regione promuova tavolo su incertezza alla Fritz-Hansber

Torri (primo firmatario) e Taruffi intervengono sulle incertezze sul futuro del gruppo

Promuovere con la massima urgenza un tavolo istituzionale dove invitare i vertici aziendali della Fritz-Hansberg (ditta modenese rilevata dalla Maus di Padova) e i rappresentanti sindacali. L’obiettivo: salvaguardare l’occupazione dei lavoratori modenesi favorendo il confronto tra le parti. La richiesta arriva da Yuri Torri (primo firmatario) e Igor Taruffi consiglieri regionali di Sinistra italiana attraverso un’interrogazione, depositata oggi, rivolta al Governo regionale.

“L’azienda modenese Fritz-Hansberg è stata acquisita dalla padovana Maus alcuni mesi fa- scrivono i consiglieri- e impiega circa 30 lavoratori. Lo scorso aprile i sindacati avevano proclamato un’ora di sciopero e il blocco degli straordinari per protestare contro un licenziamento ritenuto discutibile. Oggi- continuano Torri e Taruffi- hanno deciso di intensificare le lotte e proclamare lo sciopero a oltranza con blocco dei cancelli, delle merci e delle trasferte. Le ragioni risiedono, secondo i sindacati, nel perseverare delle incertezze sul futuro di un gruppo che con gli ingenti debiti accumulati- si legge nell’atto ispettivo- vede la proprietà rinviare la necessaria e ormai non più procrastinabile ricapitalizzazione”.

I vertici dell’importante marchio di impianti per fonderie, riportano nell’atto, “non sarebbero disponibili al confronto tanto da aver dichiarato che sarebbero gli scioperi a mettere in pericolo il futuro dell’azienda”. Da qui la richiesta di intervento da parte della Regione presentata dai consiglieri.

(Andrea Perini)

Imprese lavoro e turismo