Imprese lavoro e turismo

Lavoro Reggio. Torri (Si): non toccare l’orario della sede dei pompieri di Castelnovo ne’ Monti

Il consigliere riferisce che da gennaio 2018 saranno modificati i turni, nonostante il contratto collettivo preveda un occhio di riguardo per le sedi distaccate disagiate

La giunta si faccia portavoce con il comando provinciale dei vigili del fuoco, con il dipartimento nazionale e con il Ministero perché la sede distaccata di Castelnovo ne’ Monti, sull’appennino reggiano, mantenga l’attuale orario di lavoro differenziato, come previsto dal contratto collettivo integrativo. A chiederlo con un’interrogazione è il consigliere regionale di Sinistra Italiana Yuri Torri.

“La sede di Castelnovo ne’ Monti -spiega il consigliere- è situata a 45 chilometri di distanza dal capoluogo, con un tempo di percorrenza di 50 minuti. Come appreso da fonti sindacali reggiane, a partire dal 1 gennaio 2018 l’orario della sede verrà modificato passando a 12 ore di servizio diurno seguite da 24 ore di riposo e 12 ore di turno notturno seguite da 48 di riposo”. E secondo Torri, “le organizzazioni sindacali lamentano di non essere state avvisate che era in atto una ricognizione da parte del Ministero sulla sussistenza delle condizioni di mantenimento dell’orario differenziato”. Nonostante, insiste l’esponente di Sinistra Italiana, “l’orario differenziato avesse portato notevoli miglioramenti: sono stati ridotti i costi sia per gli spostamenti che per le sostituzioni e il personale”.

Per questo, Torri chiede alla giunta “se è a conoscenza della situazione e se intenda farsi portavoce con il comando provinciale, con il dipartimento nazionale dei vigili del fuoco e con il Ministero perché venga mantenuto l’attuale orario di lavoro alla sede distaccata di Castelnovo ne’ Monti”.

(Margherita Giacchi)

Imprese lavoro e turismo