Ambiente e territorio

Maltempo Piacenza. Foti (Fdi) contesta alla giunta parte del piano per zone alluvionate 2015; Gazzolo: invece risorse importanti

Il capogruppo: “Mi sembra che a Ferriere i cittadini si siano espressi alle ultime elezioni politiche”

“Nei primi due anni dall’alluvione, sono stati destinati al piacentino oltre 31 milioni di euro per 238 cantieri di messa in sicurezza, difesa idraulica, sistemazione di versanti e dei bacini fluviali. Ad oggi risulta già investito o in corso di investimento più dell’80% dei fondi disponibili. Con uno stanziamento di 800 mila euro la Regione ha anche sostenuto la ricostruzione di 5 centri sportivi danneggiati o distrutti”. Lo dice l’assessore Paola Gazzolo al consigliere Tommaso Foti (Fdi) che, in una interrogazione a risposta immediata in aula, aveva chiesto “spiegazioni in merito alla mancata risposta della Regione alle richieste di un consigliere provinciale sugli interventi per ripristinare i danni causati dalle piogge alluvionali del settembre 2015 nella provincia di Piacenza, nei paesi delle zone montane e, in particolare nel Comune di Ferriere”.

“Alle risorse citate- ha detto ancora la Gazzolo- si sono aggiunti circa 800 mila euro per il territorio di Ferriere: La Regione, quindi, ha fatto tanto. Con il supporto dei Governi Renzi e Gentiloni ha messo in campo finanziamenti significativi che tra l’altro hanno consentito il risarcimento a privati e nelle prossime settimane arriveranno anche gli indennizzi alle imprese, il cui iter è in fase di chiusura”.

“Nella risposta dell’assessore- ha detto Foti nella replica- non c’è alcun finanziamento alle strada dei Mulini. Mi sembra che la risposta l’hanno data i cittadini del Comune di Ferriere alle ultime elezioni politiche”.

(Cesare Cicognani)

Ambiente e territorio