Parità, diritti e partecipazione

Tutori volontari, parte il corso per gli aspiranti della provincia di Rimini

Sono una ventina i cittadini che hanno risposto all’avviso pubblico e che in questa occasione inizieranno il loro percorso di 24 ore

Clede Garavini, garante Infanzia dell'Emilia-Romagna

Parte il prossimo sabato, 15 settembre, il corso di formazione per tutori volontari di minori stranieri non accompagnati per gli aspiranti residenti a Rimini e provincia. Alla lezione di apertura “Migrazione, i minori stranieri non accompagnati in regione Emilia-Romagna”, in programma dalle 9 alle 13, parteciperà anche la Garante regionale per l’infanzia e l’adolescenza, Clede Maria Garavini, che in più occasioni ha evidenziato “l’importanza per questi ragazzi soli, sul nostro territorio, di avere una guida che non sia solo una rappresentanza giuridica ma che li accompagni nel loro percorso di vita e che ne interpreti bisogni e problemi”.

Sono una ventina i cittadini riminesi che hanno risposto all’avviso pubblico e che in questa occasione inizieranno il loro percorso di 24 ore volto a formare persone qualificate in grado di svolgere il ruolo di tutore. Il corso, organizzato dall’Ufficio della Garante con il Comune di Rimini in collaborazione con Volontarimini, terminerà a fine ottobre. Già conclusa invece la formazione per gli aspiranti tutori delle province di Ferrara, Parma, Bologna, Ravenna, Modena e Reggio Emilia.

Chi fosse interessato a inviare la propria candidatura a tutore volontario di minori stranieri non accompagnati può leggere l’avviso e compilare la domanda a questa pagina http://www.assemblea.emr.it/garanti/i-garanti/infanzia/attivita/fragilita-sociali/tutori/tutori-volontari-dei-minori-stranieri-non-accompagnati e, per qualunque informazione in merito, può contattare l’Ufficio della Garante ai numeri 051.5276263-051.5275713 o scrivere alla mail garanteinfanzia@regione.emilia-romagna.it.

Parità, diritti e partecipazione