Governo locale e legalità

Fusioni Parma. A Sorbolo e Mezzani vince il sì, no a Colorno e Torrile

Esito del referendum in provincia di Parma: i due Comuni di Mezzani e Sorbolo hanno votato a favore della fusione, mentre a Torrile il 75 per cento degli elettori ha detto no

“Sorbolo Mezzani” sarà il nome del nuovo Comune del parmense nato dalla fusione tra Sorbolo e Mezzani. Ha detto sì l’82 per cento degli abitanti di Sorbolo che domenica 7 ottobre si è recato alla urne (ovvero 2.014 sì su 2.450) e il 76 per cento (678) degli 892 elettori di Mezzani. Tra i quesiti posti nelle schede, gli elettori dovevano anche scegliere la denominazione della nuova comunità. “Sorbolo Mezzani” è il nome che ha trionfato (con l’82 per cento delle preferenze a Mezzani e l’83 per cento a Sorbolo) spuntandola contro Riva d’Enza (Mezzani 10 per cento, Sorbolo 12) e Parmenza (Mezzani 7 per cento, Sorbolo 4).
Quella di Sorbolo Mezzani sarà l’unica fusione della provincia di Parma perché, al contrario, quella tra Colorno e Torrile non ci sarà. In realtà, per un soffio a Colorno avrebbe vinto il sì (con 1.086 voti favorevoli, ovvero il 50,99 per cento), ma a Torrile 1.516 elettori (il 75 per cento) hanno detto no. Colorno aveva anche espresso la propria preferenza per il nome “Colorno Torrile” (92 per cento), scelta che non sarebbe comunque stata condivisa da Torrile (dove il 77 per cento aveva votato per “Torrile Colorno”).
Non altissima l’affluenza alle urne in tutti e quattro i Comuni. A Sorbolo e Mezzani è andato a votare poco più del 30 per cento della popolazione (Sorbolo 32, Mezzani 34 per cento), così come a Colorno (33 per cento) e Torrile (35 per cento).

Consulta i dati: http://www.assemblea.emr.it/fusione-di-comuni

(Francesca Mezzadri)

Governo locale e legalità