Sanità e welfare

Sanità. Delmonte (Ln): Revisione punti nascita? Ogni responsabilità in capo al Pd regionale

Il leghista attacca la giunta al question time su Castelnovo Monti: “Iniziativa del sindaco Bini e del parlamentare Incerti e qui in Regione non la conosciamo?”

Torna la tensione tra Lega Nord e giunta sui punti nascita. In un question time presentato stamane in Assemblea legislativa il consigliere reggiano del Carroccio Gabriele Delmonte è tornato sulla chiusura del punto nascite di Castelnovo Monti chiedendo conto all’assessore Venturi delle iniziative del sindaco Enrico Bini e del parlamentare Pd Otello Incerti per un revisione delle intese 2010 in Stato-Regioni che definirono i requisiti, ad esempio quello di un minimo di 500 parti l’anno. L’assessore si è detto personalmente non al corrente delle iniziative sul territorio e dell’esistenza di “progetti pilota” per riaprire alcuni punti nascita. Tuttavia, se il ministero della Salute dovesse proporre modifiche degli accordi- ha precisato Venturi- “questa Regione è disponibile al confronto, tenuto conto del rispetto dei requisiti minimi di sicurezza, a partire dal numero minimo di parti l’anno. E’ evidente comunque che l’iniziativa deve essere del ministero”.

Dura la replica di Delmonte: “Ci sono progetti pilota conosciuti da esponenti del Pd nazionale ma non da noi che siamo in Regione? Si vuole buttare la palla in un altro campo quando tutte le responsabilità” sul percorso “sono del Pd regionale”.

(Marco Sacchetti)

Sanità e welfare