Sanità e welfare

Pompignoli (Ln): Troppi casi di scabbia nella provincia di Forlì-Cesena, fare la profilassi

Il consigliere del Carroccio sottolinea come i prodotti farmaceutici venduti nel periodo tra il primo gennaio e il 31 dicembre 2017 siano stati 316

Massimiliano Pompignoli (Ln)

I prodotti farmaceutici per la cura della scabbia venduti nel periodo tra il primo gennaio 2017 e il 31 dicembre 2017, nella provincia di Forlì-Cesena, sono stati 316. Un dato che preoccupa il consigliere della Lega nord Massimiliano Pompignoli, che ha presentato un’interrogazione, ritenendo questo “un campanello d’allarme da verificare con estrema attenzione”. Per quanto riguarda il 2018, dall’1 gennaio al 15 ottobre, si registra “una lieve flessione, seppur parziale, con 228 articoli farmaceutici distribuiti”.

Dunque Pompignoli interroga la giunta per sapere “come giudichi la vendita di 316 prodotti farmaceutici (creme e unguenti) per la cura della scabbia nella provincia di Forlì-Cesena, e se non lo ritenga un campanello d’allarme e un dato preoccupante da verificare con estrema attenzione. Quanti casi di scabbia si sono verificati, nella provincia di Forlì-Cesena, nel 2017 e nei primi 10 mesi del 2018, quanti sono i minori coinvolti e quanti gli adulti, se si tratti di cittadini extracomunitari e richiedenti asilo, quali siano gli ambiti in cui sia stata riscontrata l’infezione e – infine – se siano state adottate misure di profilassi e trattamenti di disinfestazione ambientale e forme di sorveglianza sanitaria nei casi registrati e nei confronti delle persone colpite indirettamente dal parassita cutaneo”.

(Margherita Giacchi)

Sanità e welfare