Sanità e welfare

Sanità Modena. Ginecologia Pavullo, Galli (Fi): “Reintrodurre ginecologo con reperibilità notturna”/ foto

“Il reparto attualmente svolge solo attività diurna; la chiusura del punto nascite, invece, avrebbe dovuto portare al potenziamento del percorso nascite” scrive il forzista in un atto d’indirizzo

“Reintrodurre la figura del ginecologo con reperibilità notturna, sette giorni su sette, nell’ospedale di Pavullo nel Frignano, nel modenese”. A chiederlo, con una risoluzione rivolta al governo regionale, è Andrea Galli di Forza Italia.

Nell’ottobre 2017, spiega il consigliere, “la chiusura del punto nascite di Pavullo avrebbe dovuto portare al potenziamento del Percorso nascita (assistenza preconcezionale, assistenza alla gravidanza, al travaglio e al puerperio); in realtà il reparto di ginecologia e ostetricia è stato depotenziato, tanto che attualmente svolge solo attività diurna”. Ogni donna, conclude il capogruppo di Fi, “deve avere garantite prevenzione, cura e assistenza sanitaria, in particolare nella delicata fase della gravidanza”.

(Cristian Casali)

Sanità e welfare