Sanità e welfare

Rainieri (Ln): pronto soccorso scoperto a Borgotaro (Parma), giunta intervenga

Il medico di turno, spiega il leghista, sarebbe stato costretto a lasciare scoperte le attività di pronto soccorso e di guardia medica per effettuare un intervento esterno

Fabio Rainieri (Lega Nord)
Fabio Rainieri (Lega Nord)

“Per quali motivi nella giornata del primo maggio, dalle 13.30 alle 17.30, i tre servizi di primo soccorso dell’ospedale Santa Maria di Borgo Val di Taro, nel parmense, erano coperti da un solo medico?”. A chiederlo, con un’interrogazione rivolta al governo regionale, è Fabio Rainieri della Lega nord.

Il medico di turno, spiega il leghista, sarebbe stato costretto a lasciare scoperte le attività di pronto soccorso e di guardia medica per effettuare un intervento esterno. Per questo, evidenzia Rainieri, il sanitario avrebbe segnalato l’accaduto sia all’ordine dei medici di Parma sia all’autorità giudiziaria attraverso i carabinieri di Borgo Val di Taro.

Difficile, conclude l’esponente della Lega, “contraddire chi pensa che tale carenza sia in linea con il ridimensionamento sia dello stesso presidio ospedaliero sia di tutti i servizi sanitari nell’area montana”.

Il consigliere vuole quindi sapere dalla giunta regionale le iniziative che adotterà per evitare il ripetersi di una situazione simile.

(Cristian Casali)

Sanità e welfare