Assemblea

Scomparsa Guerzoni. Saliera: un dolore per tutti noi, ha edificato e difeso la Repubblica democratica

Una vita dedicata alla politica iniziata tra le fila del Pci modenese e terminata tra quelle del Partito democratico. Ex presidente della Regione e dell’Assemblea, Guerzoni è morto giovedì 10 agosto

Simonetta Saliera, presidente dell’Assemblea Legislativa

“La scomparsa di Luciano Guerzoni è motivo di dolore per tutti noi”. Inizia così il ricordo di Simonetta Saliera, presidente dell’Assemblea legislativa, per la morte dell’ex presidente della Regione prima e dell’Assemblea poi. Un uomo che ha dedicato la sua intera vita alla politica nata all’interno del Pci modenese, di cui divenne anche segretario, proseguita tra i banchi del Pds, poi diventati Ds, e terminata nel Partito democratico.

“Ha rappresentato- rimarca Saliera- una delle figure più fulgide di quella generazione di donne e di uomini che hanno edificato e difeso la Repubblica democratica nata dalla Resistenza e costruito il sistema di decentramento regionale. Lo ha fatto con coerenza e rettitudine fino alla fine dei suoi giorni, intensificando la sua attività nell’Anpi di cui era vicepresidente nazionale. Per Guerzoni parla la sua biografia: operaio, dirigente politico della sinistra italiana dal Pci al Pd, amministratore pubblico di provata onestà e capacità, Parlamentare regionale e nazionale con importanti incarichi come la presidenza della giunta regionale prima e del Consiglio regionale poi, ha sempre servito le istituzioni con disciplina e onore, con coerenza e passione civile”.

E’ morto la sera di giovedì 10 agosto, stroncato da una malattia. “Ai suoi cari- prosegue la presidente dell’Assemblea- a quanti l’hanno conosciuto e insieme a lui affrontato tante battaglie vanno le nostre più sentite condoglianze e la certezza che l’Emilia-Romagna non dimenticherà mai il grande contributo di pensiero, azione ed esempio che Luciano Guerzoni ci ha donato nella sua lunga militanza politica e istituzionale”.

Assemblea