Governo locale e legalità

Sicurezza, Lega: treni gratuiti alle forze armate come in Lombardia

La richiesta contenuta in una risoluzione, primo firmatario Marco Pettazzoni, chiede “strade sicure” anche nel comparto ferroviario

Marco Pettazzoni (Ln)

Treni gratuiti alle forze armate. È la Lega nord a proporlo all’esecutivo regionale con una risoluzione, primo firmatario Marco Pettazzoni, che prende la Lombardia come esempio: “Per sopperire alla richiesta di maggiore sicurezza- si legge nelle premesse dell’atto d’indirizzo- la Regione ha siglato due protocolli nei quali permette ai membri delle forze dell’ordine e armate di utilizzare gratuitamente i treni sul territorio regionale in cambio della loro presenza a bordo e del loro intervento in caso di emergenza. Al momento della loro salita a bordo- spiegano i consiglieri- devono preventivamente presentarsi al capotreno, in modo da metterlo a conoscenza della loro presenza”.

I consiglieri con la risoluzione chiedono, sempre sulla scia di quanto fatto dalla Lombardia, di “implementare l’operazione strade sicure anche sul comparto ferroviario: “Con il progetto parallelo ‘treni sicuri’ 800 militari hanno presidiato fisicamente le tratte ferroviarie più trafficate”.

L’atto è stato firmato da Marco Pettazzoni, Alan Fabbri, Andrea Liverani, Massimiliano Pompignoli, Fabio Rainieri, Gabriele Delmonte, Daniele Marchetti, Stefano Bargi, Matteo Rancan.

(Andrea Perini)

Governo locale e legalità