Infrastrutture e trasporti

Strade Modena. Gibertoni (M5s): “Giunta evasiva su Complanare Sud e problema Villa Lonardi”

La consigliera chiede perché non si sia pensato a un tracciato alternativo che non danneggiasse un “patrimonio culturale”. Donini: “Tutto risolto in conferenza dei servizi”

Nell’interpellanza presentata oggi alla giunta regionale la consigliera Giulia Gibertoni del Movimento 5 Stelle chiede chiarezza sul progetto di prolungamento della tangenziale complanare sud di Modena, la cosiddetta “Complanarina”, che andrebbe a interferire con l’area di pertinenza della storica Villa Lonardi di San Donino, bene tutelato dal Ministero per i beni e le attività culturali.

La consigliera pentastellata evidenzia sopratutto la posizione “poco netta e poco chiara” che la giunta ha preso sull’argomento. “Non intendiamo che il progetto sia stato costituito in modo illegittimo” -spiega Gibertoni- “ma ci domandiamo il perché non avete pensato a mediare un tracciato alternativo” che valorizzasse il territorio e non lo “danneggiasse ulteriormente”. E’ sembrato, conclude la consigliera, “che abbiate preferito non vedere e non fare” mentre si sarebbe potuto garantire “il patrimonio culturale” rappresentato dalla Villa Lonardi e la “struttura della complanare allo stesso tempo”.

L’assessore ai trasporti Raffaele Donini risponde precisando come nel progetto dell’opera “siano state rispettate, osservate e adottate tutte le necessarie autorizzazioni paesaggistiche”. L’assessore ha sottolineato anche che “ogni divergenza emersa durante la conferenza di servizi è stata risolta, come previsto dalla legge, in sede di Consiglio dei Ministri, nei termini e nei modi ampiamente richiamati”. Donini ha infine annunciato che “il 10 novembre 2017 è stato formalmente approvato il progetto dell’opera, che ora passa alla fase di progettazione esecutiva”.

(Giacomo Barducci)

Infrastrutture e trasporti