Ambiente e territorio

Territorio Ferrara. Litorale colpito dal maltempo, Zappaterra (Pd): urgono interventi

Al question time ha risposto in Aula il sottosegretario alla Presidenza Manghi: “fondi stanzianti; i lavori partiranno nel marzo 2019”. Zappaterra: “interventi attesi da oltre 2 anni; insoddisfatta della risposta”

Il forte maltempo che nei giorni scorsi ha colpito in particolare il litorale ferrarese, erodendo la costa e determinando l’ingresso del mare nei corsi d’acqua che vi sfociano, è oggetto di un question time presentato da Marcella Zappaterra (Pd) e discusso nella seduta odierna dell’Assemblea legislativa.

Nel litorale ferrarese – ha evidenziato la consigliera – le mareggiate hanno letteralmente inghiottito intere spiagge, causando gravi danni all’ambiente e, in prospettiva, all’economia balneare del territorio. La Regione – ha ricordato la Dem – da tempo interviene per dare continuità all’annuale opera di ripascimento delle spiagge, che consente di giungere preparati ad affrontare le mareggiate invernali. Per quanto riguarda, poi, la costa comacchiese – ha sottolineato – il master plan prevede l’aggiornamento e l’innovazione di tutte le opere di difesa che necessitino di essere adattate ai cambiamenti in atto mentre per quanto concerne in generale l’intera costa ferrarese, si stanno verificando e progettando soluzioni di difesa più efficaci.

Di qui la richiesta di Marcella Zappaterra alla Giunta finalizzata a conoscere tempi e modalità di avvio delle opere di ripascimento e difesa strutturale anticipate in modo informale agli operatori del territorio costiero ferrarese, dato che al momento non è stato aperto alcun cantiere.

Il sottosegretario alla Presidenza, Giammaria Manghi, ha risposto che nel giugno 2018 la Giunta regionale ha deliberato lo stanziamento di 100mila euro per interventi di manutenzione ordinaria delle opere di difesa della costa e ripascimento delle spiagge in erosione lungo il litorale ferrarese (aggiudicazione e consegna lavori il 29/03/2019) e di 247mila e 540 euro per la manutenzione delle opere di difesa del litorale ferrarese (conclusione lavori entro fine 2019). Questi stanziamenti – ha spiegato il sottosegretario – si aggiungono ai 136mila 911 euro per il ripristino del canale adduttore delle Valli di Comacchio denominato Logonovo e ai 526mila per le barriere sottomarine in zona Lido degli Scacchi previsti dai fondi strutturali europei (Feamp). Infine, ha ricordato che nel Piano Centro-Nord predisposto per la Struttura Missione Italia Sicura è contenuta la proposta di interventi della Regione per 3 milioni, in attesa di finanziamento nazionale, finalizzato al contrasto dell’ingressione marina nel Lidi ferraresi e in particolare nel Lido di Spina.

Marcella Zappaterra ha evidenziato come il master plan che prevede gli interventi strutturali sul litorale ferrarese risalga al giugno 2016. Dunque, ha rimarcato la consigliera Dem , “sono trascorsi più di 2 anni senza che venisse effettuato alcun intervento e la situazione ambientale è peggiorata. I lidi ferraresi sono un tratto della costa regionale negletto, per questo mi ritengo insoddisfatta della risposta”.

(Luca Govoni)

Ambiente e territorio