Ambiente e territorio

Territorio Rimini. Comune Riccione, Pruccoli (Pd): “nuova variante urbanistica troppo impattante”

L’esponente dem sottolinea come la variante votata dal consiglio comunale sia “in contrasto col piano urbanistico regionale e provinciale”

Giorgio Pruccoli (Pd)

Capire se la variante urbanistica votata dal consiglio comunale di Riccione nel dicembre scorso, “che provoca un rilevante aggravio del carico urbanistico”, sia ammissibile. A chiederlo, con un’interrogazione alla Giunta regionale, è il consigliere regionale del Partito Democratico Giorgio Pruccoli.

La variante consentirebbe “interventi di nuova costruzione” e “nuovi locali destinati a centri benessere, fino a un massimo di 380 metri quadri di superficie”. L’esponente Dem sottolinea però come “le previsioni della variante risultino manifestamente in contrasto con il piano urbanistico regionale e provinciale di Rimini”.

Quindi Pruccoli interroga la giunta per sapere “se sia a conoscenza dei contenuti e degli effetti urbanistici e ambientali della
variante, se ritenga ammissibile che una variante urbanistica, pur prevedendo un significativo impatto insediativo soprattutto sulle zone fronte mare del comune di Riccione, possa essere predisposta e adottata senza una approfondita valutazione della
sostenibilità ambientale e territoriale delle sue previsioni e quali misure intenda assumere per salvaguardare le residue aree libere ricadenti nelle zone urbanizzate di Riccione”.

(Margherita Giacchi)

Ambiente e territorio