Infrastrutture e trasporti

Piccinini (M5s): riqualificare la linea ferroviaria Reggio Emilia-Guastalla contro disservizi e ritardi

La consigliera pentastellata sottolinea come “la linea sia a binario singolo e non completamente elettrificata” e ci sono ritardi “al di sotto della soglia di tollerabilità”

Silvia Piccinini (M5s)

I disservizi della linea ferroviaria Reggio Emilia-Guastalla al centro di un’interrogazione della consigliera del Movimento 5 Stelle Silvia Piccinini. “La linea – sottolinea l’esponente pentastellata – è a binario singolo, lunga 31 chilometri e non ancora completamente elettrificata. il servizio è effettuato con treni diesel, che impiegano oltre tre quarti d’ora per compiere il breve percorso fra Reggio e Guastalla anche se, come per molte altre linee regionali, diverse corse sono garantite attraverso autobus, impiegando più di un’ora di tempo”.

Inoltre “la linea, sulla base della rilevazione svolta da importanti associazioni dei consumatori, risulterebbe costantemente al di sotto della soglia di tollerabilità dei ritardi per tutto il 2017”, evidenzia la consigliera. Che sottolinea anche un altro pericolo: “Lungo il tratto ferroviario si trovano anche diversi passaggi a livello, che costituiscono elementi di influenza spesso negativa sul traffico veicolare e possono essere esposti al rischio di infrazioni semaforiche, come peraltro avvenuto recentemente”.

Quindi Piccinini interroga la giunta per sapere “a che punto sia il piano di lavori di efficientamento e qualificazione della linea, quali misure intenda adottare nei confronti dei gestori del servizio a fronte dei ripetuti ritardi e se siano previste azioni dirette ad assicurare strumenti di rilevazione delle infrazioni semaforiche come il photored ferroviario o altre misure di mitigazione dell’impatto dei passaggi a livello, lungo la linea Reggio Emilia-Guastalla”.

(Margherita Giacchi)

Infrastrutture e trasporti