Assemblea ON-ER, puntata n. 2, 18 Aprile 2017

Ecco i servizi trattati nella seconda puntata di Assemblea On-Er:

1. L’aria migliora con “300 milioni”, pochi per l’opposizione
Il Pair è stato approvato la scorsa settimana dall’Assemblea legislativa e servirà, secondo le previsioni, per ridurre drasticamente gli agenti inquinanti nell’aria. Sono previsti 300 milioni di investimenti per 94 azioni. All’interno del servizio della maggioranza interverranno: Stefano Caliandro e Enrico Campedelli del Partito democratico, Igor Taruffi di Sinistra italiana, esprimendo, i primi la propria soddisfazione, mentre il consigliere di Si per dare il suo giudizio positivo “aspetterà la stesura dei prossimi piani regionali”. Nel secondo servizio, quello che riguarda le opposizioni, sono intervenuti Massimiliano Pompignoli della Lega nord, Gianluca Sassi del Movimento 5 stelle, Tommaso Foti di Fratelli d’Italia e Piergiovanni Alleva di Altra Emilia-Romagna. Tutti critici: alcuni sulle risorse messe a disposizione, altre sull’impossibilità di raggiungere gli obiettivi prefissati dal Pair entro il 2020.

2. Spiraglio sui punti nascita, per ora non chiudono
 L’assessore alla sanità, interrogato in Aula la Yuri Torri di Sinistra italiana ha aperto alla possibilità di chiedere al governo una deroga per mantenere aperti i punti nascita delle zone di montagna, quelli in pratica che sono sotto gli standard nazionali per poter rimanere operativi. La norma nazionale parla di almeno 500 parti all’anno ma per i territori di montagna versi chiudere il punto nascita rappresenterebbe un ulteriore servizio perso. I servizi raccontano le posizioni del Pd, di Sinistra italiana, del Movimento democratici e progressisti, del Movimento 5 stelle, della Lega nord e di Forza Italia.