COMUNICATO
Sanità e welfare

Coronavirus. ER Coraggiosa e Europa Verde: stop all’embargo a Cuba

I consiglieri Federico Amico, Igor Taruffi e Silvia Zamboni ricordano l’impegno e il sostegno dato dal governo del paese caraibico nella lotta al Covid-19 nella nostra regione

La Regione Emilia-Romagna, come segno di riconoscenza per l’aiuto ricevuto dal paese caraibico durante la pandemia da coronavirus, si batta per l’abolizione dell’embargo a Cuba. A chiederlo è una risoluzione presentata dai consiglieri di Emilia-Romagna Coraggiosa Federico Amico (primo firmatario) e Igor Taruffi e dalla consigliera di Europa Verde Silvia Zamboni. “Tra i paesi che hanno inviato soccorsi alla Repubblica iIaliana vi è quello particolarmente rilevante arrivato dalla Repubblica di Cuba, con l’invio di una Brigata medica esperta di gravi epidemie, composta da 52 operatori sanitari tra epidemiologi, anestesisti, rianimatori, medici di medicina generale e infermieri specializzati in terapia intensiva che hanno operato con grande successo presso l’ospedale da campo allestito a Crema per il contenimento dell’epidemia e la cura dei contagiati, in una delle aree focolaio più rilevanti della Lombardia”, spiegano i tre consiglieri che ricordano come “la Repubblica di Cuba è tuttora sottoposta a embargo totale da parte del governo statunitense, per ragioni politiche unilateralmente motivate, tale misura di ritorsione comporta gravi danni al popolo cubano e ne mette a rischio la vita, bloccando anche tutto quello che serve alla sanità, che deve essere importato dall’estero: l’impegno di solidarietà sanitaria è portato avanti dalla Repubblica di Cuba da decenni, sia attraverso la formazione di personale sanitario di tutti i paesi del sud del mondo (Escuela latinoamericana de medicina nei pressi dell’Havana) sia con le proprie missioni sanitarie all’estero, con un numero di medici superiore a quelli dell’Organizzazione mondiale della sanità”.

Da qui la risoluzione per impegnare la Giunta a “fare proprio l’appello lanciato dalle comunità cubane residenti in Europa per porre fine all’embargo contro la Repubblica di Cuba e il suo popolo, coerentemente con l’espressione di voto della maggioranza dei membri dell’Onu sul tema, oltre che l’appello di un gruppo di senatori della Repubblica Italiana; di farsi portavoce presso il Governo italiano perché faccia proprio il succitato appello, inoltrando questa risoluzione alla presidente del Senato, al presidente della Camera, al presidente del Consiglio dei ministri e al ministro degli Esteri”.

(Luca Molinari)

Sanità e welfare