COMUNICATO
Sanità e welfare

Sanità Parma. Evangelisti (Fdi): “Lo Spazio salute immigrati va trasferito”

Disagi segnalati dai cittadini. “Il locale dell’Asl in cui si trova non è accatastato a uso ufficio. Nel 2017, la Regione aveva detto che Azienda sanitaria e Comune avrebbero trovato un luogo idoneo”

Risolvere i disagi provocati ai cittadini dallo Spazio salute immigrati del distretto di Parma, che sarebbe situato, all’interno di un condominio, in un locale a uso privato e che non sarebbe accatastato “con destinazione A/10 per uso ufficio e studi privati”.

A chiamare in causa la Regione è Marta Evangelisti, capogruppo di Fratelli d’Italia, con un’interrogazione in cui vuole sapere “quali sono le spese complessive dell’immobile e come procede il percorso di individuazione di una nuova sede da parte di USL e Comune di Parma”. I frequenti assembramenti di immigrati nel condominio provocano problemi legati al rumore e alla pulizia dell’immobile. Lo Spazio salute immigrati, spiega la consigliera di Fdi, “ha la funzione di orientamento e integrazione sociosanitaria della popolazione immigrata, con il fine di garantire un accesso più fluido alla rete dei servizi sanitari locali”.

Nella scorsa legislatura, ricorda Evangelisti, il problema era stato sollevato con diverse interrogazioni e, nel 2017, la giunta aveva “dichiarato che l’Azienda USL avrebbe avviato un percorso con il Comune di Parma per individuare una nuova sede più idonea”.

(Gianfranco Salvatori)

Sanità e welfare