Ambiente e territorio

Colla rassicura Mastacchi (Rete Civica) sul sito di stoccaggio di Minerbio

Il consigliere ha chiesto delucidazioni sul Piano di emergenza esterno redatto dalla Prefettura petroniana e ha proposto di delocalizzare i pozzi lontano dall’area abitata

“Le preoccupazioni del consigliere Mastacchi non appaiono fondate essendo le strutture da lui indicate al di fuori dell’area di danno prevista dalla legge e, alla luce di questo, pare non necessaria la delocalizzazione dell’impianto. Resta chiaro che un’eventuale delocalizzazione è di competenza del Comune di Minerbio”. Così l’assessore Vincenzo Colla ha risposto ai temi posti da Marco Mastacchi (Rete Civica) relativamente al Piano di emergenza esterno di Minerbio, redatto dalla Prefettura di Bologna, data la presenza sul territorio di uno stabilimento per attività di stoccaggio di gas naturale. Il consigliere ha chiesto di delocalizzare i pozzi di stoccaggio di Minerbio lontano dalle zone abitate.

Colla ha ripercorso tutti i sopralluoghi, gruppi di studio, richiesta di integrazioni rivolte al Comune di Minerbio e alla stessa società che gestisce l’impianto, svolti per valutare la sicurezza del territorio.

In particolare Mastacchi ha sottolineato come le scuole e le strutture dell’infanzia di Minerbio e la locale chiesa siano troppo vicini alle condotte di trasporto di gas e al sito di stoccaggio, così come le nuove abitazioni realizzate nel piano di espansione di Minerbio. Mastacchi, alla luce delle parole del rappresentante della Giunta, si è detto parzialmente soddisfatto.

(Luca Molinari)

Ambiente e territorio