Ambiente e territorio

Ambiente Modena. Incendio alla Ecobloks, Gibertoni (M5s): utilizzate sostanze nocive, stop autorizzazione

La consigliera sottolinea come “la formaldeide, utilizzata per produrre cubetti di pallets, sia stata classificata dal regolamento dell’Unione Europea come cancerogena”

Giulia Gibertoni (M5s)

L’incendio divampato lo scorso 17 giugno nell’azienda Ecobloks di Finale Emilia (Modena), che produce cubetti per pallets utilizzando resine contenenti formaldeide, finisce al centro di un’interrogazione della consigliera regionale del Movimento Cinque Stelle Giulia Gibertoni. Questa sostanza, spiega l’esponente M5s, “è stata classificata dal regolamento dell’Unione Europea come cancerogena, con la prescrizione di eliminare la formaldeide quanto prima da ogni ciclo produttivo e sostituirla con sostanza non cancerogena”.

“L’evento fa seguito ad altri incendi, provenienti sempre dallo stesso stabilimento, verificatesi ripetutamente negli anni scorsi”.

Per questo la pentastellata chiede alla Giunta “quali siano le misure gestionali e strutturali messe in atto dalla ditta Ecobloks per evitare i ripetuti e numerosi incendi e se, viste le responsabilità che sembrano evidenti della ditta sui numerosi incendi avvenuti negli ultimi anni che hanno provocato malesseri e disagi ai cittadini del Comune di Finale Emilia, non si ritenga opportuno sospendere l’autorizzazione fino a che non vengano poste in essere più stringenti e adeguate misure gestionali e strutturali, indispensabili a evitare analoghi incidenti”.

(Margherita Giacchi)

Ambiente e territorio