Ambiente e territorio

Ambiente Modena. Tombamento Rio Corlo, Gibertoni (M5s): si fa finta di niente e si va avanti

Donini legge in Aula la risposta della Soprintendenza: “Non è necessaria l’autorizzazione paesaggistica per gli interventi in atto”

Giulia Gibertoni (M5s)

“Non è necessaria l’autorizzazione paesaggistica per gli interventi in atto”. E’ questo il parere della Soprintendenza letto dall’assessore Raffaele Donini in Aula come risposta all’interpellanza della consigliera regionale del Movimento Cinque Stelle Giulia Gibertoni che chiedeva delucidazioni all’esecutivo regionale sul “tombamento del Rio Corlo” a Fiorano Modenese, in provincia di Modena. “Si fa finta di niente- ha commentato la pentastellata- e si va avanti”. E ha aggiunto: “L’esclusione del vincolo paesaggistico relativo al rispetto dei 150 metri, nel caso del Rio Corlo deriverebbe da uno specifico parere del responsabile del servizio Urbanistica ed Edilizia del Comune di Fiorano Modenese che, a sua volta, si baserebbe su una circolare interpretativa in merito alla individuazione delle aree urbane escluse dalla tutela paesaggistica formulata dalla Regione Emilia-Romagna il 17 marzo 2006”. Risulta, ha continuato Gibertoni, che “il Rio Corlo sia compreso nell’elenco dei corsi d’acqua tutelati della Regione e pertanto i mappali della zona risultano oggetto di tutela paesaggistica”.

(Andrea Perini)

Ambiente e territorio