Sanità e welfare

“Capi morti e leishmaniosi”, Gibertoni (M5s): ispezionare il canile ‘Madonna della Guadalupe’ di Castelnovo di Sotto (Reggio)

La consigliera chiede all’esecutivo regionale di intervenire per stabilire le responsabilità sui mancati controlli: “Esposto in Procura dell’associazione Amici della Terra”

Giulia Gibertoni (M5s)

“Effettuare, a seguito dei fatti denunciati dall’associazione Amici della terra di Bagnolo in Piano, immediatamente, tramite l’Ausl, un sopralluogo nel canile ‘Madonna della Guadalupe’ nel comune reggiano di Castelnovo di Sotto per verificare lo stato di salute degli animali ospitati”. A chiederlo, con un’interrogazione rivolta al governo regionale, è Giulia Gibertoni dei Cinquestelle, che riferisce, relativamente allo stato della struttura, di “degrado e incuria”.

L’associazione, spiega la consigliera, “ci ha raccontato di una situazione di forte degrado: box di ricovero molto sporchi nei quali sono custoditi cani, palesemente malati, non curati né accuditi”. Alcuni esemplari, prosegue, “oltre ad essere malnutriti, presentano gravi dermatiti sulle quali sono presenti pulci e vermi”. L’associazione riferisce anche, rimarca la pentastellata, “di numerose criticità e violazioni di legge: mancata documentazione sul trattamento ambientale (disinfestazione), mancato aggiornamento del registro carico scarico, mancato prelievo per la leishmaniosi, mancate cure per i cani affetti da leishmania, mancata cura nella conservazione dei pallets con il mangime, raccolta, conservazione e smaltimento animali morti non conforme alla normativa vigente, mancata formazione degli operatori del canile, oltre a 28 decessi sospetti”. La stessa associazione, conclude Gibertoni, “nei prossimi giorni presenterà un esposto alla Procura della Repubblica sulla vicenda”.

La consigliera chiede quindi all’esecutivo regionale di intervenire per stabilire le responsabilità sui mancati controlli.

(Cristian Casali)

Sanità e welfare