Ambiente e territorio

Bonifiche. Tagliaferri (Fdi): La Regione faciliti il voto elettronico per il rinnovo dei consorzi

Risoluzione del consigliere, che chiede alla giunta di considerare l’interessamento al voto telematico da parte di vari Comuni, come Piacenza

“La Regione faciliti le operazioni di voto elettronico per il rinnovo degli organi dei Consorzi di bonifica, sollecitando i Consorzi stessi e intervenendo sulla società in house providing Lepida Spa, affinché renda fruibile il sistema di voto telematico da lei elaborato. O, in alternativa, individui sul mercato un idoneo sistema di voto elettronico, in modo da consentirne il ricorso agli utenti fin dalla prossima consultazione elettorale consortile”. A chiederlo, in una risoluzione, è il consigliere di Fratelli d’Italia Giancarlo Tagliaferri.

Nonostante la previsione di poter utilizzare sistemi di voto telematico sia stata introdotta tramite una modifica apportata dalla legge regionale n. 5/2010 – scrive il consigliere nell’atto ispettivo – “a otto anni di distanza non è stato ancora fatto nulla al riguardo”. Senza considerare che “Lepida Spa, società in house providing della Regione Emilia-Romagna, già il 27 giugno 2016 ha presentato una relazione tecnica sul ‘Sistema di voto elettronico’, ideato dalla società stessa, finalizzato a permettere il voto e lo spoglio attraverso tecnologie elettroniche e informatiche”. Un prototipo che garantirebbe “tutti gli aspetti essenziali di un sistema di voto online: sicurezza, privacy, verificabilità e robustezza del sistema, anche per gli scenari elettorali più complessi. E consentirebbe la possibilità di esprimere il voto da qualsiasi postazione internet”.

A tal proposito, continua Tagliaferri, “si è manifestato anche un rinnovato interesse da parte di alcuni Comuni, come Piacenza”. Il cui vicesindaco, Elena Baio, rispondendo ad un’interrogazione, “ha chiarito che l’Amministrazione si attiverà per predisporre il regolamento previsto dallo statuto del Consorzio di bonifica, al fine di rendere attuabile il voto dei consorziati in forma telematica già dalle prossime elezioni per la nomina del Consiglio di amministrazione”. E, specifica il consigliere, a seguito di queste dichiarazioni “sono arrivate al Comune di Piacenza manifestazioni d’interesse da parte di società leader nel settore del voto elettronico, con sistemi già collaudati di crittografia applicata a sistemi di votazione on line”.

(Stefano Chiarelli)

Ambiente e territorio