COMUNICATO
Ambiente e territorio

Ambiente Ferrara. Pd: attenzione su attuazione progetti su mobilità lenta nel Delta del Po

Interrogazione a firma Marco Fabbri e Marcella Zappaterra sui progetti, finanziati da Roma con complessivi 55 milioni, per potenziare l’attrattività turistica delle aree del parco del Delta del Po per una fruizione culturale e ambientale

Interrogazione, rivolta alla giunta regionale, targata Marco Fabbri (primo firmatario) e Marcella Zappaterra del Partito democratico sullo stato di attuazione del Piano di investimenti strategici su siti del patrimonio culturale, edifici e aree naturali del parco del Delta del Po (piano nazionale per gli investimenti complementari al Pnrr).

Nell’atto si legge che il governo nazionale ha dato il via libera a un progetto (finanziato con complessivi 55 milioni) per potenziare l’attrattività turistica e conseguentemente per favorire lo sviluppo delle aree del parco del Delta del Po: l’obiettivo è quello di potenziare il sistema di mobilità lenta, incrementando i collegamenti pedonali e ciclabili per una fruizione culturale e ambientale dell’area.

Spiegano i due consiglieri: “Per l’attuazione di questi progetti, presentati da Regione Emilia-Romagna e Regione Veneto, concorrono anche, oltre ai due enti parco, i nove comuni delle aree di parco emiliano-romagnola. Diversi comuni hanno già concluso le relative progettazioni e alcuni di questi hanno già avviato le gare; altri, al contrario, non hanno ancora avviato le procedure”.

Per questo i due dem vogliono sapere dall’esecutivo regionale “se il cronoprogramma approvato da Roma risulti essere rispettato e coerente con quello finanziato dal Pnrr”. Chiedono quindi “di conoscere eventuali revoche o riprogrammazioni degli interventi approvati”.

(Cristian Casali)

Ambiente e territorio