COMUNICATO
Sanità e welfare

Covid Bologna. Lisei (Fdi): riattivare hub vaccinale a Casalecchio di Reno

Si chiede chiarezza sulle modalità di somministrazione della terza dose del siero anti Coronavirus

Riattivare al più presto l’hub vaccinale di Casalecchio di Reno, in provincia di Bologna.

A chiederlo, in un’interrogazione, è Marco Lisei (Fdi), che ricorda come “in questi giorni si sono sollevate forti proteste da parte dei cittadini residenti a Casalecchio di Reno a causa delle scomode trasferte a cui sono costretti per poter effettuare la vaccinazione in seguito alla chiusura dell’Hub vaccinale nel loro comune e alla chiusura, a fine ottobre, dell’Hub all’Unipol Arena e della struttura allestita al Parco Rodari presso la Rotonda Biag. I cittadini di Casalecchio, pertanto, devono recarsi in strutture anche molto lontane, come ad esempio a San Lazzaro di Savena, Bazzano, San Pietro in Casale, e non agevolmente raggiungibili con i mezzi pubblici”.

Da qui l’atto ispettivo per sapere dall’amministrazione regionale “se non ritenga indispensabile che venga riattivato quanto prima un punto vaccinale nel comune di Casalecchio di Reno, al fine di consentire ai cittadini, anche delle aree limitrofe, in particolare agli anziani e alle persone più fragili, di effettuare la vaccinazione nel modo più veloce e agevole possibile, senza essere costretti a spese esorbitanti nel caso dovessero utilizzare il servizio Taxi o NCC e se e quando sia prevista l’apertura di un Hub vaccinale a Casalecchio di Reno”.

Lisei chiede anche che “nel frattempo venga estesa la possibilità di usufruire della medesima tariffa agevolata concordata da Comune di Bologna, Ausl  Cotabo, Cat, Cosepuri, Saca, anche ai residenti in altri comuni della provincia di Bologna”.

(Luca Molinari)

Sanità e welfare