COMUNICATO
Sanità e welfare

Covid. Lega: “Adeguare le regole per tutelare salute e sicurezza all’interno delle farmacie”

I consiglieri, in ragione dell’aumento di persone che si recano in farmacia, per il tampone o altri servizi, chiedono maggiori tutele per i clienti e gli stessi farmacisti

I consiglieri della Lega (prima firma Daniele Marchetti) interrogano la Giunta per chiedere di aggiornare l’accordo tra la Regione Emilia-Romagna e le farmacie convenzionate per effettuare test rapidi per la rilevazione del Covid.

“Visto l’aumento dei contagi e della necessità di sottoporsi a tampone – hanno rilevato i consiglieri – un considerevole numero di persone si trova a dover sostare insieme, in contesti in cui il distanziamento fatica a poter essere mantenuto. È quindi necessario rivedere le regole per tutelare salute e sicurezza dei cittadini, che si recano in farmacia per il test o per altri servizi, e degli stessi farmacisti. Il rischio di contagio, per l’elevata diffusività del virus, per il numero dei soggetti potenzialmente compresenti e per la sicura presenza di soggetti sintomatici, rende necessario adeguare tempestivamente l’organizzazione del lavoro delle farmacie coinvolte”.

L’interrogazione è stata firmata da: Daniele Marchetti, Simone Pelloni, Michele Facci, Maura Catellani, Fabio Bergamini, Valentina Stragliati.

(Lucia Paci)

Sanità e welfare