COMUNICATO
Sanità e welfare

Covid. Mastacchi (Rete Civica): fare chiarezza su Sisp e Usca

“Troppi cittadini in quarantena segnalano assenza di contatto diretto da parte dei servizi medici”

Fare chiarezza sulle Unità speciali di continuità assistenziale (Usca) e sui Servizi di Igiene e Sanità Pubblica (Sisp) delle Ausl. A chiederlo, in un’interrogazione, è il consigliere Marco Mastacchi (Rete Civica), che sottolinea come “diversi cittadini ci segnalano l’assenza di contatto da parte dei Sisp durante la loro permanenza domiciliare in isolamento e lunghe attese per fare il tampone o per essere visitati a domicilio dal personale delle Usca e di non riuscire comunque in tempi brevi a contattare il numero di riferimento se non dopo diverse ore”.

Da qui l’atto ispettivo per sapere dall’esecutivo regionale “con quali modalità si sta monitorando l’operato dei Servizi di igiene e sanità pubblica (Sisp) delle aziende sanitarie emiliano-romagnole; se è intenzione della Giunta provvedere a estendere le fasce orarie in cui gli utenti possono contattare i Sisp e se è intenzione della Regione incrementare la dotazione di personale dei Sisp per velocizzare e razionalizzare il lavoro al fine di affrontare l’emergenza Covid 19 in modo più strutturato”.

(Luca Molinari)

Sanità e welfare