COMUNICATO
Sanità e welfare

Covid Modena. Barcaiuolo (Fdi): “Ritardi in somministrazione 3^ dose”

Il consigliere denuncia come nel modenese il ritmo della vaccinazioni non riesca a stare al passo con le scadenze indicate dal Comitato tecnico scientifico del governo

Corrisponde a verità la notizia data da un quotidiano del territorio secondo cui “il ritmo della vaccinazioni, in particolare della terza dose, non riesca a stare al passo con le scadenze indicate dal Comitato tecnico scientifico (Cts) del governo?”.

Lo chiede Michele Barcaiuolo (Fratelli d’Italia) in un’interrogazione sulle vaccinazioni anti Covid a Modena e provincia.

Il consigliere, poi, ricorda come gli appuntamenti stiano arrivando a quota “di dodicimila messaggi al giorno (da parte delle Ausl) ma evidentemente non basta: gli appuntamenti stanno tutti superando di diverse settimane la scadenza dei cinque mesi raccomandata dal Cts”.

Alla luce di questa situazione, Barcaiuolo chiede anche come valuti la Giunta “le tempistiche a cui sono soggetti in particolare i pazienti delle AUSL modenesi” e, più in generale, “se la Regione Emilia-Romagna sia in grado di garantire il prosieguo della campagna vaccinale con la velocità e l’urgenza che la situazione planetaria e la contingenza richiedono, e se sì quali eventuali misure intenda adottare”.

(Luca Boccaletti)

Sanità e welfare