COMUNICATO
Infrastrutture e trasporti

Diritti. Fdi: garantire l’accesso delle persone diversamente abili ai mezzi pubblici

“Per favorire l’inclusione sociale, l’assistenza in questione dovrebbe essere fornita gratuitamente alle persone interessate. I vettori dovrebbero fissare condizi oni d’accesso, preferibilmente utilizzando il sistema europeo di normalizzazione”

Far rispettare i diritti delle persone diversamente abili sui mezzi di trasporto pubblico.

A chiederlo è un’interrogazione di Fratelli d’Italia a firma di Marta Evangelisti (prima firmataria), Giancarlo Tagliaferri e Luca Cuoghi in cui si ricordano i doveri della Regione sul tema e si impegna la giunta “ad effettuare una ricognizione sulle linee di trasporto pubblico della Regione, per verificare il rispetto dei principi di parità di trattamento delle persone con disabilità e dare comunicazione circa l’esito del controllo effettuato e delle iniziative che intende attivare per migliorare ulteriormente i servizi di trasporto garantendo così il diritto alle persone con disabilità all’accessibilità, alla mobilità e al trasporto. Si ricorda che, ancora oggi, si riscontrano su tutto il territorio regionale casi di “autobus sprovvisti di pedane per carrozzine”, di “persone con cane guida lasciate a piedi”, di “treni dalla banchina completamente inaccessibile”.

(Luca Molinari)

Infrastrutture e trasporti