COMUNICATO
Parità, diritti e partecipazione

Diritti. “Inserire le richieste dell’Assemblea dei ragazzi e delle ragazze nei progetti di partecipazione”

Lo chiede una risoluzione presentata da Pd-Lista Bonaccini e ER Coraggiosa

Le proposte avanzate dall’Assemblea dei ragazzi e delle ragazze siano inserite all’interno della sessione sulla partecipazione.

A chiederlo è una risoluzione di Pd-Lista Bonaccini-ER Coraggiosa a firma di Palma Costi (primo firmatario), Francesca Marchetti, Antonio Mumolo, Marilena Pillati, Pasquale Gerace, Lia Montalti, Luca Sabattini, Roberta Mori, Marcella Zappaterra, Marco Fabbri, Stefano Caliandro, Nadia Rossi, Federico Alessandro Amico e Stefania Bondavalli.

“Tra i processi partecipativi più importanti realizzati a livello regionale vi è l’Assemblea dei ragazze delle ragazze, costituita il 20 novembre dello scorso anno, in occasione della Giornata Internazionale dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, su iniziativa della Garante regionale per l’infanzia e l’adolescenza ed avente l’obiettivo di promuovere e valorizzare la partecipazione attiva di ragazze e ragazzi, ascoltando i loro pareri, opinioni e proposte su questioni che li riguardano direttamente o indirettamente e portandole all’attenzione dell’Istituzione regionale”, spiegano i consiglieri che sottolineano come “il 6 giugno 2022 si è tenuto un primo incontro di “lavoro” tra l’Assemblea dei ragazzi e delle ragazze e la Garante dell’infanzia e dell’adolescenza Claudia Giudici. Inoltre, nella giornata del 16 novembre 2022 si è svolto un momento importante di partecipazione e cittadinanza attiva in cui, dopo un anno di lavoro, i 50 componenti dell’Assemblea dei ragazzi e delle ragazze hanno incontrato nella sala dell’Assemblea Legislativa della Regione Emilia-Romagna, la garante regionale dell’infanzia, la presidente dell’Assemblea, la vicepresidente e i presidenti delle commissioni assembleari, per illustrare una sintesi delle proposte che hanno elaborato in questo anno e
che mirano ad arricchire le politiche regionali finalizzate a rendere più sostenibile e verde l’Emilia-Romagna”.

Da qui la risoluzione per impegnare la giunta a “valutare l’introduzione della previsione, anche normativa, nell’ambito della sessione annuale della partecipazione, di un focus dedicato alle istanze dell’Assemblea dei ragazzi e delle ragazze, quale momento di
approdo annuale di un dialogo costruttivo e stabile tra le istituzioni regionali ed i giovani,
in cui i ragazzi possano portare la loro visione e le loro proposte su temi fondamentali per
il benessere della comunità regionale, dando così la giusta enfasi alla partecipazione
politica dei giovani”.

(Luca Molinari)

Parità, diritti e partecipazione