COMUNICATO
Imprese lavoro e turismo

Imprese Modena. Lega: “Fare chiarezza su crisi Tecnopolo dell’Unione Terre di Castelli”

Dettagliata interrogazione a firma dei consiglieri Simone Pelloni e Stefano Bargi

Fare chiarezza sulla crisi del Tecnopolo dell’Unione Terre di Castelli, in provincia di Modena.

A chiederlo è la Lega con un’interrogazione a firma dei consiglieri Simone Pelloni (primo firmatario) e Stefano Bargi.

“Nei giorni scorsi il Tecnopolo ‘Knowbel’ dell’Unione Terre di Castelli ha chiuso come incubatore d’imprese ‘per occuparsi di altro’, tanto che si è ritirato anche il soggetto gestore. La Fondazione Democenter-Sipe, che aveva in gestione il Tecnopolo (e lo avrebbe avuto in gestione per altri tre anni) tramite la propria controllata Business Idea Lab, ha infatti smantellato gli arredi presenti nella struttura, in quanto la stessa Business Idea Lab è stata messa in liquidazione”, spiegano i leghisti che ricordano come “all’interno del Tecnopolo sarebbero ora rimaste soltanto due imprese (Dr Safety e AtemaPro) che si trovano in difficoltà operativa, economica e di immagine dopo lo smantellamento della struttura, avendo perso credibilità nei confronti dell’ampio spettro di relazioni e rapporti che il progetto a favore di start up innovative aveva generato, in particolare grazie alla creazione di una piattaforma per la digitalizzazione dei processi di sicurezza in ambito lavorativo”.

Da qui un dettagliato ispettivo per sapere “quali siano le ragioni dell’improvviso smantellamento avviato dal gestore della struttura e quante aziende abbiano operato all’interno del Tecnopolo e quali servizi di consulenza siano stati offerti negli ultimi 4 anni (2018-2021) per favorire la loro attività e condividerne l’esperienza con le altre imprese del territorio”. La Lega vuole inoltre sapere “se siano stati raggiunti gli obiettivi indicati inizialmente e che hanno giustificato ingenti finanziamenti pubblici e, in particolare, se l’incubatore abbia fornito uno o più servizi tra quelli di seguito elencati: la creazione di lavoro e ricchezza, lo sviluppo di un vero sistema imprenditoriale, la commercializzazione della tecnologia, la differenziazione delle economie locali, la creazione e lo sviluppo di aziende e l’individuazione di opportunità di business spin-in o spin-out e se e quando sia prevista la riapertura degli spazi interni a seguito della chiusura per ragioni sanitarie a marzo 2020 (aula formazione, coworking, cucina) e se venga svolta regolare attività di sanificazione all’interno dei locali del Tecnopolo”.

(Luca Molinari)

Imprese lavoro e turismo