COMUNICATO
Sanità e welfare

Sanità Bologna Galli (Fi): “Spostamenti di 50 chilometri per una risonanza, migliorare il monitoraggio”

Il consigliere chiede all’esecutivo regionale di operare per garantire che le prestazioni sanitarie richieste siano erogate nelle strutture più vicine alla residenza dello stesso utente

Con un’interrogazione Andrea Galli (Fi) denuncia le difficoltà riscontrate da alcuni cittadini di Bologna nell’effettuare una risonanza magnetica. Da segnalazioni, spiega il consigliere, diversi utenti sarebbero stati direzionati a Castiglione dei Pepoli, comune bolognese che dista circa 50 chilometri dalla città.

Il politico parla quindi di “situazioni che rappresentano evidentemente un disagio, in particolare per la popolazione anziana”.

Inoltre, rimarca Galli, “il sistema TdAER (per il monitoraggio dei tempi di attesa per le prestazioni sanitarie), rileva solo i ‘dati relativi agli utenti che accettano la disponibilità all’interno del proprio bacino territoriale’, senza misurare le distanze che il cittadino deve percorrere per ottenere la prestazione”.

Il consigliere sollecita quindi l’esecutivo regionale a perfezionare questo tipo di rilevazioni, chiedendogli, al contempo, di operare per garantire che le prestazioni sanitarie richieste siano erogate nelle strutture più vicine alla residenza dello stesso utente.

(Cristian Casali)

Sanità e welfare