COMUNICATO
Sanità e welfare

Sanità Bologna. Sant’Orsola, Lisei (Fdi): “Posto di polizia nei container in un parcheggio e senza sicurezza”

“Ambienti non funzionali, mancanza di riservatezza e rischio vandalismi. La Giunta intervenga”

Garantire una sistemazione più sicura e dignitosa all’ufficio di polizia all’interno del Policlinico Sant’Orsola-Malpighi, a Bologna.

La richiesta alla Giunta è contenuta in un’interrogazione presentata dal consigliere Marco Lisei (Fratelli d’Italia).

I lavori che interessano il Policlinico, spiega Lisei, “sono già iniziati nell’area del Pronto Soccorso che comprende anche gli ambienti destinati agli uffici della Polizia di Stato che presidia l’ospedale”. Il posto di polizia è stato sistemato all’esterno, nel parcheggio davanti al Pronto soccorso, nei container in genere destinati a chi lavora nei cantieri. I prefabbricati, però, secondo Lisei non garantiscono la sicurezza di un luogo dove servono diverse postazioni, dove si ricevono i cittadini per le denunce o le segnalazioni, dove si tengono documenti e dove dovrebbero esserci i servizi igienici.

Fra l’altro, ricorda Lisei, nel parcheggio “si sono già verificati atti vandalici contro la Polizia come, ad esempio, l’incendio doloso di una vettura di servizio ad opera di criminali appartenenti all’area anarchico-insurrezionalista”. Inoltre, la privacy e la riservatezza di cittadini e poliziotti verrebbe meno, perché l’area è videosorvegliata.

Il consigliere Fdi chiede, quindi, alla Regione se sia a conoscenza e che giudizio dia di questa vicenda e se la decisione dell’ospedale non sia stata “assunta con eccessiva leggerezza e senza tenere conto delle reali esigenze di un ufficio di Pubblica Sicurezza”. Inoltre, Lisei vuole sapere dalla Giunta se non ritenga di intervenire ”subito perché venga trovata una sistemazione più sicura e rispettosa per una istituzione dello Stato come Polizia e per i suoi operatori”.

(Gianfranco Salvatori)

Sanità e welfare