COMUNICATO
Sanità e welfare

Sanità. Marchetti (Lega): “Protocolli e direttive dettagliate per l’uso degli anticorpi monoclonali”

“Ci sono interpretazioni differenti fra le Ausl; la Regione renda uniformi le modalità di utilizzo di queste terapie”

Servono protocolli chiari e direttive dettagliate per uniformare l’utilizzo delle terapie con gli anticorpi monoclonali.

A chiederlo alla Giunta, è il consigliere Daniele Marchetti (Lega) con una interrogazione siglata dai colleghi del gruppo Simone Pelloni, Fabio Bergamini, Valentina Stragliati e Michele Facci.

Marchetti vuole conoscere se la Regione “ritenga opportuno emanare ulteriori protocolli e direttive dettagliate al fine di uniformare le modalità di utilizzo delle terapie con gli anticorpi monoclonali e dei nuovi farmaci antivirali, al fine di rendere maggiormente efficacie il percorso di cura”.

Un protocollo regionale sull’uso degli anticorpi monoclonali esiste, sottolinea il consigliere, ma “emergono contraddizioni circa il loro utilizzo nelle diverse AUSL della regione”. Marchetti cita il caso dell’Ausl imolese e dell’Ausl della Romagna. Il direttore generale della prima, ha affermato che gli anticorpi non sarebbero validi nella lotta contro il Covid, mentre l’Ausl della Romagna ha affermato che “saranno i protagonisti di una svolta decisiva nella cura del Covid, avendo raggiunto già significativi risultati nell’utilizzo”.

(Gianfranco Salvatori)

Sanità e welfare