COMUNICATO
Sanità e welfare

Sanità Parma. Lega: “Chiarezza su incarico di dirigente medico alla Usl”

Con un’interrogazione il Carroccio chiede i dettagli dell’avviso pubblico per il servizio Prevenzione e sicurezza ambienti di lavoro emanato dal Commissario straordinario dell’Ausl di Parma

Fare chiarezza sulle procedure e i tempi dell’avviso pubblico per la posizione di direttore del servizio Prevenzione e sicurezza ambienti di lavoro dell’Ausl di Parma. A chiederlo è la Lega che, con una specifica interrogazione, ripercorre le tappe della vicenda.

In seguito all’avviso pubblico emanato dal Commissario straordinario dell’Ausl di Parma nel dicembre 2021, a maggio di quest’anno è stato identificato un candidato idoneo a ricoprire il ruolo di dirigente. Allo stesso soggetto, però, nel marzo 2022 era stato conferito un ruolo analogo presso la Azienda sanitaria locale di Savona, in Liguria, mentre -specifica ancora la Lega nell’atto ispettivo- “il 18 luglio scorso si è appreso dalla stampa che il candidato primo in graduatoria è stato nominato
direttore del servizio di Prevenzione igiene e sicurezza negli ambienti di lavoro (SPSAL) della Azienda ULSS4 Veneto Orientale”.

A fronte di questa intricata situazione, il Carroccio chiede se “il candidato risultato primo nella citata graduatoria è entrato in servizio presso l’AUSL di Parma nei termini previsti dalla deliberazione presa dal Commissario straordinario della Ausl emiliana” e, in assenza di presa di servizio da parte del vincitore di tale procedura, “a chi sia stato assegnato tale incarico e se si intenda procedere all’assegnazione attraverso lo scorrimento della graduatoria dei candidati idonei approvata lo scorso mese di marzo”.

(Luca Boccaletti)

La comunicazione istituzionale del Servizio informazione dell’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna dal 21 luglio 2022 è soggetta alle disposizioni in materia di par condicio

Sanità e welfare