COMUNICATO
Governo locale e legalità

Sicurezza Modena. Barcaiuolo (Fdi): troppi ritardi nel progetto di videosorveglianza nell’Unione Terre d’Argine

Un’interrogazione chiede i motivi della mancata attivazione del sistema di videosorveglianza nonostante si tratti di un progetto che risale al 2017

Quali sono le cause dei ritardi nella realizzazione del progetto di videosorveglianza nel territorio dell’Unione Terre d’Argine di Modena? La Regione intende, e con quali modalità, intervenire affinché il progetto venga portato a termine in ottica di rispetto di quanto sancito dagli Accordi di programma sicurezza integrata?

A chiederlo, in un’interrogazione, è il consigliere Michele Barcaiuolo (Fdi), che ricorda come quello in questione sia un tema che risale al 2017, ma l’emergenza Coronavirus e un ricorso al Tar hanno causato dei ritardi nei tempi di realizzazione del progetto.

“Ad oggi, un sistema capillare di videosorveglianza sarebbe utile, oltre che urgente, sia come deterrente, sia come strumento indispensabile per frenare l’incremento incontrollato della microcriminalità soprattutto nella città di Carpi, comune più popoloso dell’Unione delle Terre”, sottolinea Barcaiuolo.

(Luca Molinari)

Governo locale e legalità