COMUNICATO
Infrastrutture e trasporti

Trasporti. Fdi: applicare ai monopattini il Codice della strada

I consiglieri Tagliaferri e Barcaiuolo chiedono di rendere obbligatoria l’assicurazione e di sanzionare quelli parcheggiati sui marciapiedi

Cambiare le regole per i monopattini introducendo l’assicurazione obbligatoria e multando quelli parcheggiati sui marciapiedi.

A chiederlo è il Gruppo Fdi con un’interrogazione a prima firma Giancarlo Tagliaferri, per il quale “i monopattini devono avere obbligatoriamente, come previsto dal Codice della strada, un impianto di illuminazione, un sistema frenante, segnalazione acustica. Oltre a rispettare limiti di velocità difficilmente controllabili. Per il momento non è prevista l’obbligatorietà del casco e vista la velocità che raggiungono alcuni tipi di monopattino si ritiene sia urgente una decisione in tal senso, dopo l’incredibile serie di incidenti che hanno coinvolto pedoni e ciclisti nelle ultime settimane e da diverse settimane in molte città della nostra regione è frequente vedere monopattini elettrici in sosta, anche in gran numero, che in alcuni casi rendono difficoltosa la circolazione dei pedoni sul marciapiede”.

Da qui l’atto ispettivo per sapere dall’esecutivo regionale “se intenda aprire un tavolo di confronto con il governo per discutere dell’opportunità di un’assicurazione RC (obbligatoria? se sì, in che modo? o solo un senso di responsabilità civile personale?) sia per biciclette che per monopattini e se, alla luce delle norme previste dal codice della strada, i monopattini elettrici in sosta sui marciapiedi, almeno nei casi in cui non è presente un’apposita segnalazione che la consenta, siano passibili di sanzione amministrativa ai sensi dell’articolo 158 del codice della strada”.

L’interrogazione è stata firmata anche dal consigliere Michele Barcaiuolo.

(Luca Molinari)

Infrastrutture e trasporti