Sanità e welfare

Covid Modena. Barcaiuolo (Fdi): “Vere le denunce di personale positivo al lavoro in strutture per anziani?”

L’esponente di Fratelli d’Italia, in un’interpellanza trattata all’inizio della sessione pomeridiana dei lavori dell’Assemblea legislativa, chiede specifiche risposte alle denunce presentate dal Comitato Libro Verde

“Sono vere le denunce del Comitato Libro Verde secondo cui nelle Case residenza per anziani (Cra) modenesi il personale positivo al Coronavirus verrebbe costretto a lavorare alla pari degli operatori in isolamento fiduciario senza l’esecuzione del tampone di controllo?”

Lo chiede Michele Barcaiuolo (Fratelli d’Italia) in un’interpellanza all’inizio dei lavori pomeridiani dell’Assemblea legislativa in cui sottolinea l’altissimo tasso di contagio degli ospiti delle Cra. In relazione alle notizie stampa emerse, quindi, l’esponente di Fratelli d’Italia chiede conferma delle gravi accuse mosse e “se non si ritenga che le responsabilità di quanto sta avvenendo siano dell’AUSL oltre che dell’assessore Donini e del Comune di Modena, ossia tutti i soggetti istituzionali che accreditano le strutture convenzionate e che hanno l’obbligo di vigilare sulle stesse”.

In via generale, infine, Barcaiuolo chiede quali tipi di interventi si vogliano prendere “per bloccare immediatamente l’utilizzo di operatori positivi o in isolamento fiduciario all’interno delle Cra”.

In fase di risposta, la Vicepresidente della Giunta Elly Schlein (in sostituzione dell’Assessore Donini) ha affermato seccamente che “si tratta di un’affermazione del tutto priva di fondamento e lesiva dell’immagine e del ruolo degli enti coinvolti”.

Come replica finale, Barcaiuolo si è rallegrato per la risposta fornita dalla Giunta ma ha riscontrato un evidente problema. “Se, infatti, questa affermazione è stata tacciata come lesiva dell’immagine e del ruolo degli enti coinvolti -ha specificato il consigliere modenese- allora mi aspetto che in un atto specifico l’esecutivo regionale abbia dato mandato di procedere legalmente contro l’Associazione che ha fatto tale affermazione”.

(Luca Boccaletti)

Sanità e welfare