Scuola giovani e cultura

Cultura. Gibertoni (M5s): riattivare il portale giuseppeverdi.it e dare conto della raccolta fondi post sisma

La richiesta contenuta in un’interrogazione nella quale la consigliera ricorda che il sito nato nel 2013 oggi risulta disattivato

Giulia Gibertoni (M5s)

“Riattivare il sito giuseppeverdi.it valorizzandone i contenuti e integrandoli con altre attività”. La richiesta alla giunta arriva da Giulia Gibertoni con un’interrogazione depositata oggi nella quale la consigliera del Movimento 5 stelle ripercorre la nascita e la chiusura del portale aperto nel 2013 da Regione, Provincia di Parma e da “Verdi 200” per commemorare Giuseppe Verdi. Il portale, si legge nell’interrogazione, “risulta disattivo e i suoi contenuti svaniti nel nulla, nonostante fossero di notevole interesse per la collettività e utili a fini turistici”.

La pentastellata ricorda che “nel bicentenario della nascita di Verdi la Regione ha messo in campo un progetto per diffonderne l’opera, promuovere la lirica, valorizzare le realtà
produttive del territorio e mettere in rete i soggetti culturali e turistici. Il progetto prevedeva la realizzazione del Cartellone Verdi 200 digitale e una nuova veste grafica
per il sito giuseppeverdi.it. Il portale, on line e operativo dal 9 marzo 2013 con la quarta edizione del Vapensieroday, è stata una iniziativa sul web realizzata dall’assessorato alla Cultura della Regione, da cui è partita anche la raccolta fondi Emilia-Romagna Va pensiero: all’opera per il terremoto, a favore dei teatri storici della regione colpiti dal sisma del maggio 2012″. Raccolta fondi che entra nei quesiti rivolti all’esecutivo dalla Cinque stelle che domanda quali sono state le risultanze della raccolta realizzata dall’assessorato alla cultura.

Infine Gibertoni invita a “valorizzare maggiormente il turismo culturale e in particolare il comparto del turismo musicale che- secondo l’esponente M5s- se messo a sistema potrebbe essere una leva per rendere maggiormente attrattivi i nostri territori, in particolare i luoghi dove hanno vissuto o di provenienza dei grandi artisti”.

(Andrea Perini)

Scuola giovani e cultura