Governo locale e legalità

Elezioni Modena. Incontro pubblico a Pievepelago, Galli (Fi): Regione garantisca contraddittorio

Interrogazione del consigliere, che chiede alla Giunta “gli eventuali costi sostenuti dal Comune per l’incontro in programma l’8 febbraio, a cui parteciperanno il presidente Bonaccini, l’assessore Corsini e la consigliera Serri e non esponenti di minoranza”

L’incontro pubblico in programma venerdì 8 febbraio nel Comune di Pievepelago, nel modenese, diventa oggetto dell’interrogazione del consigliere Andrea Galli (Forza Italia).

“A Pievepelago-scrive Galli nell’atto ispettivo- in primavera si terranno le elezioni amministrative e il Comune ha comunicato che venerdì 8 febbraio si terrà un incontro pubblico, alla presenza del presidente della Regione Stefano Bonaccini, dell’assessore al Turismo Andrea Corsini e della consigliera Luciana Serri”. Oltre che figure istituzionali, “sono anche esponenti del Partito Democratico”. E, considerando che “all’incontro promosso dal Comune si parlerà di problemi di attualità, coi relativi impegni della Regione, avrebbero dovuto esserci anche esponenti delle forze politiche di minoranza, sia del consiglio regionale che del consiglio comunale di Pievepelago”.

Per questo, chiede Galli, “la Regione promuova iniziative che garantiscano e tutelino, in un incontro promosso da un Comune, la presenza di un contraddittorio, finalizzato a fornire al pubblico un dibattito reale, equilibrato e approfondito”. Inoltre, la Giunta “faccia chiarezza sugli eventuali costi sostenuti dal Comune per promuovere l’incontro, che può diventare un’occasione di propaganda politica”. Comune e Regione, conclude il consigliere, “dovrebbero relazionare in merito alla mancata presenza di un contraddittorio, al fine di tutelare le differenti sensibilità politiche dei cittadini di Pievepelago”. 

Governo locale e legalità